Presepe Artistico

Circa sessant’anni fa e precisamente il 1°ottobre 1940 fu inaugurato nella Parrocchia di S. Biagio V.M da S.E. Mons. Antonio Teutonico, allora vescovo di Aversa, un presepe voluto dal parroco don Giuseppe Fusco.
Ma il tempo e soprattutto atti barbarici avevano depauperato l’opera e di quel presepe, ben poca cosa era rimasta. Mi sembrava doveroso, raccogliendo i ricordi dei più anziani, riproporre la costruzione di un nuovo presepe. Doveva però essere nuovo, in continuità con il passato, bello e soprattutto artistico.

Un’impresa ardua!!!

Grazie al sostegno morale e all’impegno materiale di un bel gruppo di persone è stato possibile realizzare quanto è sotto i nostri occhi. Sento il dovere di ringraziare: innanzitutto i maestri Domenico Di Palo e Gennaro D’Ambrosia per la loro generosità, il loro impegno, il tempo “rubato” al riposo e alla famiglia (per la qual cosa chiedo perdono!); gli amici con il loro incoraggiamento, ma soprattutto il loro “muoversi” per trovare fondi e contributi; l’Amministrazione comunale per il contributo; i “criticoni” che con il loro innato pessimismo ci hanno spronato; gli “ingenerosi” ai quali piace parlare e parlare e parlare. Un presepe non è solo ricordare un Evento, è soprattutto fare di questo Evento e del Suo Protagonista il senso della propria vita. E quando ci si trova di fronte ad un ‘opera bella e di valore come la nostra, credo che non si possa fare a meno di rinnovare, nella fede, il nostro SI a Colui che con noi ha voluto condividere tutto. A quanti leggeranno questo opuscolo e a quanti giungeranno qui per
visitare ed ammirare quest’opera d’arte, chiediamo di fermarsi un attimo e di ricordare nella preghiera quanti hanno creduto in questo progetto e hanno rimboccato le loro maniche di giorno e di notte.

Grazie.

Don Nicola Mazzella

Parrocco