CHI È IL MINISTRANTE?

Si definiscono ministranti quei ragazzi, che dopo aver ricevuto il sacramento della Prima Comunione, offrono il loro servizio all’altare durante le celebrazioni liturgiche. Il ministrante è anche chiamato “chierichetto”. Il termine ministrante ha sostituito col tempo il termine “chierichetto” in quanto il termine attualmente in uso implica il significato di "colui che svolge il ministero" e rende più chiaramente l'idea della funzione del ministrante stesso (cf. Costituzione sulla Sacra Liturgia Sacrosanctum Concilium, 29). Esso, infatti, deriva dal latino “ministrans”, cioè colui che serve, secondo l’esempio di Gesù che non ha esitato Egli stesso a servire per primo e che invita anche noi a seguire il suo esempio d'amore e servizio nei confronti del prossimo.

 

CHI PUÒ ESSERE MINISTRANTE?

Il ministrante svolge un vero e proprio ministero liturgico (=un servizio d’amore!) così come i lettori, gli accoliti, i cantori… ma è un compito tutto speciale e originale perchè ciascuno nella Chiesa e nella vita è chiamato a qualcosa di bello. È ministrante, allora, ogni ragazzo, adolescente o giovane che abbia compreso che la Chiesa è espressione di quella sinfonia d’amore che è Dio stesso. Un ragazzo che sa che Gesù è quel amico che sa dare un colore speciale alla vita di ogni giorno vissuta nell’amore.

 

Affinché il servizio offerto dai nostri giovani sia adeguato alla sacralità stessa della funzione e dell'altare, dove tutto si svolge, si rende necessaria una vera e propria formazione, o meglio "preparazione" al servizio. Grazie al vice parroco don Giuseppe Avolio e all'instancabile Salvatore Raucci, entrambe responsabili e coordinatori del gruppo formatosi, in parrocchia è possibile contare su un folto gruppo di giovanissimi che ogni domenica arricchiscono le celebrazioni con la loro presenza e con il loro servizio.

Durante l'incontro di preparazione al servizio liturgico si avrà modo di accrescere le proprie conoscenze attraverso catechesi mirate e ben strutturate seguite dalle prove del servizio per la celebrazione domenicale.

Se anche tu vuoi partecipare al nostro incontro ti aspettiamo ogni sabato alle 16:30 presso il salone parrocchiale. Per ogni informazione è possibile rivolgersi ai sacerdoti o a Salvatore Raucci. Tutti i riferimenti sono presenti nell'area contatti di questo sito web.